GINGER Academy
Evento di presentazione - Cultura Attiva

Evento di presentazione - Cultura Attiva

  18 gennaio 2024 | 17:00
Eventi Evento di presentazione - Cultura Attiva

Partecipa all'evento di presentazione di Cultura Attiva e scopri come il Comune di Forlì promuove il crowdfunding civico per sostenere la realizzazione di progetti culturali, artistici e creativi della città.

Come raccogliere fondi per arricchire la comunità con nuove iniziative culturali? Quali sono gli strumenti utili per realizzare progetti di impatto per il territorio, coinvolgendo i cittadini? In che modo è possibile rafforzare il legame con i propri sostenitori e ingaggiarne di nuovi?

Scoprilo partecipando a Cultura Attiva, l’innovativo bando promosso dal Comune di Forlì, in partnership con Ginger, per sostenere con il crowdfunding associazioni, fondazioni, cooperative o altri enti pubblici e privati che desiderano trasformare i propri progetti culturali in realtà grazie al sostegno della comunità. 

Perché partecipare?

Con il crowdfunding non solo potrai reperire risorse per finanziare la tua iniziativa culturale e creativa ma anche acquisire nuove competenze e sperimentare nuove idee, aumentare la fiducia da parte della tua comunità e valorizzare le tue attività con una strategia di comunicazione digitale e creativa. 

Come partecipare?

Per scoprire tutti i dettagli di Comunità Attiva ti invitiamo a partecipare all'evento di presentazione del bando! L’incontro sarà l'occasione per scoprire le opportunità del crowdfunding civico e approfondire le modalità di partecipazione, le proposte ricercate, come candidare il proprio progetto e accedere alle prossime fasi di lavoro.

I benefici del bando

Partecipando alla call potrai frequentare un corso di formazione al crowdfunding e imparare a sfruttare le opportunità offerte della raccolta fondi online per finanziare la tua proposta culturale. Al termine del corso, inoltre, avrai modo di candidare la bozza della tua campagna per partecipare alla selezione finale.

Il Comune di Forlì co-finanzierà le campagne che riterrà più efficaci: quando un progetto raggiungerà il 60% del proprio budget di raccolta, il Comune coprirà il rimanente 40% con un contributo fino a 4.000 euro per ogni progetto!